Ergonomia

Il benessere dell'uomo nell'ambito lavorativo
L’ergonomia è la scienza che studia l’interazione fisica e cognitiva tra l’uomo e gli oggetti nel loro contesto d'uso. Si distingue in:

  • ergonomia fisica: l’insieme dei fattori anatomici e biomeccanici relativi all’interazione dell’uomo con le attrezzature utilizzate. Lo studio di postura, sforzi e movimentazione dei carichi, manipolazione dei componenti, degli spazi operativi e layout delle attività. In generale l’incidenza dei fattori fisico ambientali sulle condizioni di benessere e salute dell’operatore.

  • ergonomia cognitiva: la percezione e l’elaborazione delle informazioni, la facilità di apprendimento e training, la facilità d'interazione con un prodotto/oggetto/macchinario e la piacevolezza dell’esperienza stessa.

  • ergonomia organizzativa: il work design, tempi e ritmi di attività, il clima relazionale e la comunicazione.



ERGONOMIA DELLA POSTAZIONE DI LAVORO

Nei processi di produzione industriale di assemblaggio si verifica la frequenza di movimenti ripetitivi che nel tempo possono provocare nell’operatore alterazioni dei muscoli degli arti superiori.

L’utilizzo di postazioni ergonomiche nell’ambiente di lavoro è importante per prevenire all’operatore l’insorgenza di malattie muscolo-scheletriche, prodotto di sollecitazioni meccaniche ripetute, la più famosa è la sindrome del tunnel carpale.

Per annullare lo sforzo da movimenti ripetuti nelle operazioni di avvitatura abbiamo progettato i bracci a reazione con accessori che permettono di adattare il braccio alla posizione specifica dell'operatore. Il braccio ZeroG è invece un supporto che riduce l'affaticamento del lavoratore nella movimentazione delle attrezzature da lavoro.

Un’organizzazione del lavoro rispettosa delle capacità dell’uomo, riduce i sovraccarichi fisici e mentali aumentando la motivazione del lavoratore e riducendone la stanchezza, con vantaggi anche all’impresa che riduce cosi il turn-over e conserva al suo interno il know-how e la professionalità dei dipendenti.

Tutti questi fattori influiscano positivamente sulla qualità dei prodotti, sulle prestazioni umane e sulla produttività complessiva delle imprese. I portautensili e il piano di lavoro regolabile sono utilizzati per migliorare l'organizzazione dello spazio di lavoro adattandosi alla posizione e all’altezza dell'operatore.

L'ergonomia coinvolge anche l'illuminazione delle postazioni di lavoro con l'utilizzo delle luci dinamiche per le postazioni, adattabili alle diverse esigenze dell’operatore e legate alle diverse fasi di lavorazione.


ERGOMOTRICITÀ

L’ergomotricità è l’insieme dei comportamenti psicomotori che l’uomo svolge nel suo lavoro, col massimo del benessere (comodità), della sicurezza e dell’efficacia. È la prevenzione attiva dell’operatore con riferimento alla quantità di lavoro svolto, all’entità delle forze impiegate ed alla potenza sviluppata.

Per il mantenimento della mobilità dell'operatore nel lavoro si possono utilizzare i portautensili, sistemi pick to light e sgabelli ergonomici.
Soluzioni personalizzate
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Continua a tenerti aggiornato sulle soluzioni più adatte al tuo business
I nostri partners